fbpx

Sei consigli utili per scegliere la forbice da potatura più adatta alle vostre esigenze

 

A volte è difficile anche per gli operatori più esperti scegliere tra le molteplici soluzioni di forbici da potatura presenti sul mercato, diverse nella potenza, nella struttura e nelle caratteristiche. Oggi Campagnola vuole darvi alcuni semplici consigli, che potrebbero rivelarsi estremamente utili per orientarvi in questa scelta, allo scopo di individuare la tipologia di forbice più adatta, nella forma e nella performance, alle vostre esigenze di potatura. Partiamo subito.

I sei consigli di Campagnola

 

  • Il primo importante elemento da considerare quando si decide di acquistare una forbice da potatura è il “diametro di taglio”, e cioè quanto sia spesso e robusto il ramo o l’intero fusto della pianta che bisogna potare. I tradizionali attrezzi manuali richiedono un maggiore sforzo fisico da parte dell’agricoltore. Se si vuole scegliere una soluzione meno faticosa, l’opzione sarà una forbice pneumatica o elettrica;
  • Il secondo elemento è la “superficie da coprire” e cioè la quantità di piante da potare. Se la scelta è quella di utilizzare una forbice elettrica, maggiore è il numero delle piante, maggiore è la potenza necessaria della batteria per assicurare un’ottima performance dell’attrezzo;
  • Il terzo elemento da valutare è “l’ergonomia” della forbice. Se l’attività di potatura viene eseguita con continuità ed in modo professionale, allora è consigliabile l’utilizzo di attrezzi con un design particolarmente ergonomico ed estremamente maneggevoli, così da risultare più pratici e comodi durante le operazioni di potatura.
  • Un’altra importante caratteristica da tenere in considerazione è il “tipo di pianta” da potare. Infatti, a seconda della durezza e resistenza del legno, serve una forbice elettrica o pneumatica dotata di un’adeguata potenza di taglio;
  • Passiamo adesso alla “pendenza del terreno”, altro elemento essenziale da esaminare quando si deve potare. Infatti, se il terreno è molto pendente, utilizzare una forbice pneumatica azionata da un compressore è certamente più penalizzante rispetto ad una forbice elettrica, azionata da una batteria contenuta in uno zainetto o “plug in”, ossia incorporata nell’attrezzo;
  • Ultimo elemento da tenere ben presente è “l’altezza delle piante”. Quando la pianta supera i due metri, è consigliabile il montaggio della forbice su un’asta di prolunga fissa o telescopica, disponibile in diverse lunghezze sia per le forbici pneumatiche, sia per quelle elettriche.

Visitate il nostro sito!

 

Tutti gli elementi sopraelencati potranno sicuramente orientarvi e facilitarvi nella scelta al momento dell’acquisto dell’attrezzo da taglio. Sul nostro sito e presso i nostri rivenditori troverete un’ampia gamma di forbici da potatura, dotate delle più innovative caratteristiche presenti sul mercato e a prezzi competitivi, per soddisfare tutte le vostre esigenze. Passate a trovarci o visitate il nostro sito! Vi aspettiamo!

Articoli correlati

Scroll Up